Certificato Energetico

Acquisto  Affitto
Certificato Energetico

Con una legge del 2011 del Ministero dell'Ambiente, dell'Energia e dei Cambiamenti Climatici, tutti gli immobili in fase di passaggio di proprietà (vendita) o locazione (affitto) con superficie superiore ai 50 mq sono tenuti ad emettere un Certificato Energetico.

In particolare per il passaggio di proprietà (vendita) di un immobile, prima che venga firmato il contratto, il Notaio chiede il Certificato Energetico ed il numero di protocollo viene citato sul contratto ed allegato su questo una sua copia validata.

Per la locazione (affitto) degli immobili il numero di protocollo del Certificato di Rendimento Energetico dovrà essere riportato sulla scrittura privata o sul contratto di locazione. L'Ufficio delle Imposte competente del luogo non validerà alcun contratto di locazione se non viene fornito tale documento.

Questo certificato, dopo un'ispezione in loco, classifica l'immobile nella categoria a cui corrisponde (classe energetica) a seconda del suo rendimento energetico (il tipo di riscaldamento, l'efficienza dell'isolamento termico delle pareti e degli infissi, l'esistenza di impianti dell'aria condizionata o dello scaldabagno solare ecc.) e suggerisce soluzioni per un più efficiente rendimento energetico dell'immobile ed in modo che possa salire di categoria (classe energetica).

Il costo per l'emissione del Certificato del Rendimento Energetico viene modulato tenendo in considerazione la superficie dell'immobile ed è a carico del proprietario.

Il C.R.E. ha validità di dieci (10) anni dalla sua data di emissione. Nel caso in cui l'immobile venga ristrutturato radicalmente prima dello scadere del decennio la sua validità decade con il termine dei lavori di ristrutturazione e deve essere emesso uno nuovo.

Noi, nell'Agenzia Immobiliare Vinieris possiamo aiutarvi ad ottenere questo certificato necessario, indicandovi un Ispettore Energetico dal nostro elenco dei collaboratori.